Home Page - Kaizen Warriors Academy

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Mani nude KWA Marcello Giannola

Il nostro sistema di difesa a mani nude fonde tutti gli studi marziali studiati quali il Karate, il Kyusho (lo studio dei punti vitali e di controllo) e gli stili indonesiani quali il Silat, l'Eskrima Filippina nelle loro versioni non armate. E' la parte che più si avvicina alle esigenze degli studenti che cercano una maggiore sicurezza personale. 

Female KWA Marcello Giannola
Questo settore consta di Moduli riferiti a 2 tipologie di persone differenti.
 
Donne che sentono la necessità di proteggersi o essere a conoscenza di tecniche e tattiche di difesa, anche verbali volte alla risoluzione dei conflitti attraverso l'uso di tecniche di allenamento sotto stress.
Protezione Abitativa KWA Marcello Giannola

Protezione Personale Familiare è indirizzato a coloro i quali sentono la necessità di maggiore sicurezza all'interno della propria abitazione ed in ambito familiare il corso Teorico Pratico vi insegnerà a reagire appropriamente e secondo le leggi vigenti in caso di violazione di domicilio,ma vi darà tutte le informazioni su come rendere la vostra abitazione veramente sicura.

Protezione Familiare KWA Marcello Giannola

Modulo riservato ai capi famiglia responsabili della sicurezza familiare in ogni ambito dello svolgimento della propria vita familiare sia in casa che fuori.

Antibullismo KWA Marcello Giannola

Questo è il modulo riservato agli adolescenti ma anche adulti che subiscono atti di vero e proprio Bullismo, il corso prevede una parte di carattere psicologico grazie ad un supporto Psicologico Specialistico ed una parte pratica di primo intervento e tecniche di protezione personale non violenta.

Safety KWA Marcello Giannola

In questo Modulo, parte integrante del corso di Protezione Personale, si imparano tutte quelle tecniche di primo soccorso, di rianimazione con e senza il defibrillatore, First Aid in ambienti ostili  ma anche tecniche di disostruzione delle vie aeree sia per adulti che per bambini.
Il modulo condotto da personale medico specialista con esperienza pluriennale in Unità Operative di Pronto Soccorso ed Intervento.

Questa è la parte delle arti marziali dedicate al confronto fisico. In un ambiente controllato quale il campo gara lo studente ha la possibilità di mettere in pratica ciò che ha imparato durante la sua preparazione per l'evento gara, fa da sè che lo scopo ultimo della gara è quello di mettersi alla prova verificare i punti forti e quindi i punti deboli della propria preparazione e da lìopportunità all'istruttore di poter verificare, implementare e qualora ve ne fosse l'esigenza modificare il tipo di allenamento individuale.

Agonisti  KWA Marcello Giannola
Iscrizione al sito



Questa parte è solitamente affrontata con quella parte di studenti avanzati non tanto per le qualità tecniche dimostrate ma per rettitudine morale ed straordinario senso civico che mostrano rispetto verso tutti e soprattutto verso la vita altrui.

Pur essendo il corso aperto a tutti per la democraticità associativa, l'asociazione si riserva di aprire o meno il corso in base alla valutazione delle richieste pervenute.

Il mero studio di determinate tecniche definite pericolose per l'elevato rischio sono sempre state presenti nelle arti marziali anche quelle più tradizionali come il Judo, il Karate, il Ju Jitsu e l'Aikido ma sempre sottaciute o sottovalutate perchè spesso è il reale valore educativo e formativo che queste arti hanno sempre evidenziato.

In questo elenco ricadono tutte le arti o quelle parti delle arti stesse dove le tecniche per la sopravvivenza vengono studiate ed allenate con il fine di vincere un eventuale scontro dove a rischio vi sia la propria vita o quella di un familiare quindi esente da quelle tecniche meramente agonistiche che hanno invece, giustamente, una necessità di adeguarsi ad un regolamento atto a mantenere e garantire l'incolumità fisica. 

L'approccio al comebattimento/confronto viene da noi suddiviso in Reale o Agonistico......
Questa suddivisione è valevole per tutte le arti studiate sia a mani nude che con oggetti quali coltelli o bastoni od oggetti comuni  i quali per l'allenamento saranno resi inoffensivi.  

Tecniche Estreme
Dead KWA Marcello Giannola
Scherma di coltello
Knife  KWA Marcello Giannola

Lo studio delle Lame è stato forse il primo approccio scientifico trattano nelle storia, esistono diversi trattati sulla scherma di spada, daga, spada e daga con relative tecniche ed espressioni geometriche per rendere il tutto più scentificamente spiegabile aumentandone l'efficacia, dalla scherma medievale fino a quella dei giorni nostri che vede negli ultimi anni un rifiorito interesse verso lo studio di tuti i tipi di lame dalle tradizionali Italiane (Regionali) a quelle internazionali di origine Indonesiane e filippine financo a quelle americane sia del Nord che del Sud America.

Uno studio che ci proietta verso il futuro dando uno sguardo al passato, passando per quelle arti contemporanee che ci consentono di attualizzare,contestualizzare e motivare questi studi marziali.

Nella parte armata del nostro sistema trova spazio l'utilizzo del bastone corto (solo baton o olisi) e di quello lungo(sibat) entrambi secondo la scuola filippina e indonesiana mentre per il bastone lungo studiamo una ulteriore scuola di bastone Tradizionale quella della lunga e rinomata Storia della scuola Siciliana.

Scherma di Bastone
Stick KWA Marcello Giannola
Tiro Dinamico Operativo
Fire Arms KWA Marcello Giannola

Questa parte del programma è riservata sia alle forze dell'ordine e di sicurezza ma anche ai civili in regolare possesso di licenza di porto d'armi sia esso per uso sportivo che per uso di difesa.

Il sistema prevede una parte a mani nude che fa riferimento al programma per le FF.OO. KTCP (Kyusho Tactical Control Program) del Kyusho International del GM Evan Pantazi ed una parte a mano armata  di arma corta secondo i migliori Standard di tiro dettati dai migliori Istruttori di Tiro a livello Internazionale.

Quest'ultima parte suddivisa in Forze dell'ordine e Civili per l'utilizzo ovviamente diverso per finalità.

Iscrizione al sito




Kyusho e la Sua integrabilità di Marcello Giannola
Kyusho e la sua Integrabilità di Marcello Giannola pag114-117
 
Torna ai contenuti | Torna al menu